inkscapeforum.it

OT(argomenti vari non legati ad Inkscape) => Scribus => Topic aperto da: cyp - 24 Novembre, 2012, 09:59:51 am

Titolo: finalmente le note a piè pagina...
Inserito da: cyp - 24 Novembre, 2012, 09:59:51 am
Mentre Inkscape procede verso la maior release 0.49, cominciando a impostare strumenti mai visti sui programmi vettoriali, Scribus procede, devo ammettere velocemente, verso una stabile 1.5.0, e ci mostra qualche bella novità come i marks;
con il cursore testo entro un riquadro, possiamo inserire un mark dal menù/inserisci/marks, oppure dal menù a comparsa (tasto destro).
Abbiamo diversi valori da inserire:
Variable test: una variabile testo. Faccio un esempio: nella traduzione del manuale floss di Scribus dal francese (http://fr.flossmanuals.net/scribus/), presto online, dovevamo tradurre i titoli dei capitoli. Ma i capitoli si trovano spesso citati dentro il testo, tipo "...vedi capitolo preparare le fonti...", e se il traduttore di quel capitolo cambierà il nome del paragrafo?... dobbiamo ricercare in tutto il testo e correggere.. mentre scrivendo i titoli come variable test, basta cambiare il nome della variabile e tutto il documento si aggiorna.
Anchor mark è  un segno invisibile, a cui dà un nome (label), che in pratica è un segnalibro nascosto per il redattore, in modo da poter tornare su un punto preciso del documento, o da usare con reference to mark (vedi sotto);
Reference to item inserisce nel testo il numero di pagina entro cui si trova un determinato riquadro, di qualsiasi tipo: sia testo, immagine, riquadro render, tabella, arco, linea, poligono.... si può inserire un riferimento a quasiasi cosa...
Reference to mark è un po' più complesso: inserisce il numero di pagina di un mark nascosto "anchor mark": serve per esempio per citare "come scritto a pagina ##, bla bla....", ed esser sicuri che punti correttamente; naturalmente  a pagina ## non si vede nulla, essendo gli anchor marks invisibili...
Foot/endnote Finalmente le note a piè pagina: che possono essere settate in tutto e per tutto nella paletta dedicata menù/modifica/notes styles: stile paragrafo, stile carattere per il numeretto da inserire nel testo, prefisso, suffisso, ecc. Su footnote non ha funzione la voce range, ma su endnote si può scegliere se inserirla a fine documento,  sezione (le sezioni sono definite su impostazioni documento), story (fine delle cornici collegate), pagina, riquadro.
tutti i mark si gestiscono dalla paletta marks manager, attivabile da menù/modifica/marks
Qualche commento:
Come spesso succede negli open-source, implementazioni non perfettamente funzionanti (mi ha dato un solo crash per la verità), ma molto ambiziose. Sono molto soddisfatto.
Con queste modifiche Scribus si sposta finalmente verso la possibilità di scrivere il testo entro il documento, non rimanendo soltanto un impaginatore, mirando ad essere un compositore di testo di altissimo livello: alcune funzioni, particolarmente le variable text, ma in parte anche le anchor marks, sono dedicate a chi compone, non a chi fruisce il testo..
La funzione "modifica testo" che sembrava cadere in disuso, per ora mantiene la funzione di gestione dei mark e delle interruzioni testo, che sono molto ben identificabili dal loro colore rosso.
Non hanno messo, giustmente, la gestione stile foot/endnote nella gestione stili ,dato che presenta valori completamente diversi; però abbiamo due palette per gestire i marks..

Buon lavoro con Scribus